U16 – I derby non finiscono mai

CAMPIONATO REGIONALE U16

ACCADEMIA ISERNIA – BASKET VENAFRO
41-80

ACCADEMIA ISERNIA: Fiotanti, Mainella, Bello, Lombardi, Mancini, Amicone, Giancola, Milanovic.

BASKET VENAFRO: Casapenta, Capocci, Pirozzi, Autenzio, Iaconelli, Romanelli, Primerano, Bandera, Santoro, Carcillo, D’Appollonio, Punzi.
I derby non finiscono mai, e ieri a giocarlo sono stati ragazzi dell’under 16, che con questa sfida in terra pentra hanno inaugurato la seconda fase del campionato. In campo la seconda in classifica contro la penultima, in un match che, almeno sulla carta, aveva già decretato il vincitore.
Eppure, i primi venti minuti non testimoniano una supremazia netta dei venafrani. La partita sembra non avere padroni. I ragazzi di coach Valente si accendono con brevi lampi, mettendo a segno dei break che allontano gli avversari; ma i padroni di casa restano col fiato sul collo dei viaggianti e azzerano ogni volta lo svantaggio patito.
Sono proprio gli isernini ad andare in vantaggio subito dopo la contesa, costringendo coach Valente a chiamare timeout dopo soli tre minuti di gioco per arginare il 9-2 sul tabellone luminoso.
I venafrani sembrano scuotersi e tornare in campo col piglio giusto. Il pressing difensivo consente a Carcillo e compagni di recuperare numerosi palloni nella metà campo d’attacco, ma non sempre il sovrannumero viene punito dagli ospiti.
Ci vogliono diversi minuti per trovare il vantaggio con il canestro di Pirozzi, ma i padroni di casa non demordono e riacciuffano la partita raggiungendo gli avversari a quota 17 punti al suono della prima sirena.
Nonostante i numerosi rimbalzi d’attacco conquistati, gli isernini non riescono a guadagnare più di sei punti dal secondo quarto, mentre sul fronte opposto si rompono gli indugi e arrivano diciotto punti, con gli avversari quasi sempre costretti a cedere palla nella metà campo difensiva. Con il +12 i ragazzi di coach Valente rientrano nello spogliatoio per il riposo lungo.
Un riposo evidentemente pieno di spunti se frutta, nella ripresa, ben trentaquattro punti dalle mani dei viaggianti, ormai padroni incontrastati del match.
Dopo un inizio a tratti incerto, i venafrani riprendono in mano il pallino della partita e sfruttano tutte le occasioni a proprio vantaggio. Non molto possono i canestri di Mainella e Lombardi che sporcano appena il referto. I ragazzi di coach Valente sono in pieno controllo. L’ultima frazione di gioco si conclude in parità, 11-11, ma i locali restano al di sotto dei 50 punti segnati e ne prendono 80 dalla formazione rivale.
Indubbiamente una squadra più pronta quella di coach Ianiro, ma che ancora non può impensierire i venafrani.
Si ripropone dunque il risultato della prima fase (32-93 all’andata e 45-82 al ritorno), con entrambe le squadre in crescita rispetto all’inizio del campionato.
Al prossimo turno i gialloblù incontreranno l’ultima in classifica, in attesa di fissare anche il recupero per la sfida con la capolista Young Termoli.
Altre sette partite per gettarsi alle spalle anche la seconda fase del campionato e iniziare a pensare eventualmente alle finali. Per il momento, la Basket Venafro resta ancorata al secondo posto, senza alcuna voglia di cederlo alle inseguitrici.

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi