Dynamic Venafro, ancora vivi!

Al Discount Dynamic Venafro vs Pallacanestro Maddaloni
81 – 62

(22-10 ; 36-25 ; 57-45 ; 81-62)

Al Discount Dynamic Venafro : Ferrara 8; Cancelli n.e. ; Guadagnola 26; Minchella 14; Tamburrini 19; Brusello ; Fossati 6; Cotugno n.e. Chiari 8; Montanaro n.e. Coach Mascio

San Michele Maddaloni: Ragnino 2; Listwon, Zarno 3; Caceres 21; Desiato 8; Marini 3; Rubbera 11; Garofalo 7; Rusciano 7; Florio; Coach Monda
Arbitri : Leggiero – Lillo
Antisportivo : Desiato (Maddaloni)
Tecnico : Zamo (Maddaloni) Fossati (Venafro)
5 Falli : Desiato,Garofalo,Florio (Maddaloni) Fossati (Venafro)

Espulsione: Florio (Maddaloni)

 

Fortissimamente voluta questa quarta vittoria per la Al Discount Dynamic Venafro che sul parquet amico batte la Pallacanestro Maddaloni con il risultato di 81 a 62. Una partita condotta sin dall’inizio dagli uomini di coach Mascio, che arrivano anche a toccare i 20 punti di distacco tra il 15 e il 20 minuto di gioco, mantenendo comunque i nervi ben saldi e concentrati al massimo per controbattere il tentativo di rimonta dei campani. Venafro con la formazione finalmente al completo nonostante le noie muscolari di Fossati e Tamburrini con il corpo pieno di antibiotici per curare un problema alle tonsille. Entrambi però in campo a dar man forte ai propri compagni e risultando spesso decisivi in alcune situazioni. Maddaloni scende in campo con formazione tipo. E’ dei viaggianti il primo canestro della partita; Venafro subito mette in chiaro che questa partita vuole vincerla ribaltando il risultato e aumentandolo piano piano fino alla doppia cifra che risulterà di 12 alla fine del primo mini periodo. Stessa musica nel secondo quarto, con l’elastico che si allunga vertiginosamente fino a toccare i 20 punti a favore dei locali con i Maddalonesi che cercano di arginare la sfuriata offensiva di Tamburrini e soci andando al riposo lungo con 11 punti da recuperare. Coach Mascio predica calma negli spogliatoi e chiede ai suoi di giocare come sanno. Gli ospiti però non ci stanno e alzano la difesa pressando già dalla rimessa dei padroni di casa. Il vantaggio pian piano si affievolisce e al 25’ sono solo 8 le lunghezze di vantaggio per i gialloblù molisani. Sale in cattedra Mario Tamburrini che con capitan Minchella e Guadagnola ricacciano dietro gli avversari grazie anche all’ottimo lavoro fatto in difesa da Brusello, Chiari e dall’onnipresente Fossati. Ferrara nell’ultimo quarto inizia a distribuire i palloni giusti sia a Chiari che a Guadagnola sotto canestro. Gli animi si scaldano un pochino ed a farne le spese sono Florio da una parte e Fossati dall’altra, rei di aver contestato un pochino troppo alcune decisioni del duo arbitrale. Venafro allarga comunque ancora di più la forbice. La concentrazione è al massimo .Maddaloni soffre e non poco i coast to coast ora di Ferrara ora di Tamburrini. Il resto lo fanno le triple di Guadagnola e di Minchella che scrivono la parola fine alla partita sul risultato di 81-62.
Questa vittoria rilancia prepotentemente Venafro nella corsa salvezza passante per i playout. Le sconfitte di Fondi e di Isernia portano la squadra di patron Di Giovanni al terzultimo posto in classifica, lasciandosi appunto alle spalle Isernia (a pari punti ma con gli scontri diretti favorevoli) ed appunto Fondi, appaiata in fondo alla classifica con 6 punti. Ora la sosta per le festività di Pasqua e si ritorna in campo il 2 di Aprile nella trasferta serale in quel di Empoli (Sabato 2 Aprile ore 21:15).

 

Ufficio Stampa Dynamic Basket Venafro

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi