U13: vittoria di nervi

Campionato regionale under13

Basket Venafro – Pallacanestro Castel di Sangro

43-25

BASKET VENAFRO: Di Meo, Cimorelli, Del Vecchio, Calleo 2, Infrozato, Bianchi 2, Pangrazio 13, Santoro, Iuliano 22, Integlia, Tombolini, Scognamiglio 4
PALL CASTEL DI SANGRO: Pescara, Melaragno, Pallotto, Di Gregorio 18, Di Geronimo, Pallotta M, Capanna, Rossi, Cercone, Pallotta M 4, Giuliano, Cianfiocca 3
Partita calda, forse la più calda della stagione, quella che si è disputata domenica pomeriggio al Pedemontana.
Difronte, due squadre che annaspano nelle parti basse della classifica.
I viaggianti cercano la prima vittoria stagionale, mentre i venafrani non vogliono lasciarsi sfuggire l’occasione di conquistare il quarto referto rosa.
Un match rovente dunque, che si accende ancor di più con il vociare del pubblico che, man mano che si entra nel vivo del gioco, diventa rumore e confusione e non risparmia niente e nessuno.
Coach Cimorelli sa bene che la gara è da giocare tutta sulla fisicità e sui nervi, che rischiano di saltare sin dalle prime battute.
Pangrazio e Scognamiglio aprono le danze per i padroni di casa e funziona anche la difesa, che mantiene gli ospiti a debita distanza.
I locali effettivamente non sembrano soffrire neanche nel prosieguo del match, ma la tensione porta entrambe le formazioni a peccare di inesperienza e a lasciarsi trasportare dell’emozione.
Iuliano è scatenato. Termina la sua partita con 22 punti a referto, tanti palloni rubati e tanto cuore, malgrado appoggi sbagliati ed errori sotto canestro. Sul fronte opposto, Di Gregorio è l’uomo più pericoloso, come da pronostico. Mette a segno 18 punti totali, segnando praticamente tutti i 13 punti del terzo quarto.
La buona difesa di Santoro e Cimorelli, specie nella frazione finale, impedisce agli avversari di andare a canestro.
12-0 è l’ultimo, inoppugnabile parziale.
Venafro sigilla la quinta posizione in classifica, Castel di Sangro resta a zero.
Buona complessivamente la prova dei ragazzi di coach Cimorelli, e non solo sul piano del gioco.
La squadra ha ancora tanto da imparare, ma sembra essere entrata nei meccanismi della pallacanestro agonistica.
Grinta, voglia e convinzione non sono mancate 
e dovranno accompagnare la squadra anche contro avversari meno malleabili.
Vanno a referto anche Calleo e Bianchi (2 punti ciascuno) ed esordisce la new entry Vincenzo Del Vecchio, da poco aggregato al gruppo.
Più ardua sarà la prova di oggi in quel di Termoli, ma bisogna raccogliere ogni piccolo traguardo che pian piano si affaccia e farne tesoro per le esperienze future.

Ufficio stampa Basket Venafro

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi