SERIE C – Si torna in campo: Pierluigi Capasso presenta il prossimo match contro la Sambenedettese Basket

Archiviate le vacanze natalizie, è giunto il momento di tornare sul parquet. E se di solito l’Epifania tutte le feste porta via, quest’anno condurrà in campo anche i nostri ragazzi della Siem Basket Venafro, pronti ad affrontare la lunga trasferta di San Benedetto del Tronto in programma proprio per il 6 gennaio.

Tornata a pieno regime già da qualche giorno, la formazione di Coach Valente si prepara ad affrontare il match contro la Sambenedettese Basket, cercando di riprendere la miglior condizione post pausa natalizia. Quello che non manca è sicuramente il morale, con i gialloblu sulla cresta dell’onda dopo l’incredibile vittoria nella prima giornata di ritorno contro la Magic Basket Chieti, che oltre a dare nuova linfa ai venafrani in termini di fiducia e spirito, gli ha ridato anche un nuovo slancio in classifica, portandoli al quarto gradino della graduatoria insieme alla Nova Farnese Campli.

Ancora ferma a quota 8 punti è, invece, la formazione marchigiana, reduce da 5 sconfitte consecutive e a secco di referti rosa da quasi due mesi, dall’ultima vittoria dell’11 novembre in casa della Torre Spes. Una squadra, quindi, alla ricerca di un cambio di rotta in questo nuovo anno, che proverà a dare del filo da torcere ai venafrani per tornare alla vittoria, guidati dal neo-arrivato Coach Remo Tempora, che farà il suo esordio in panchina proprio nel match di sabato.

Aldilà della voglia di vincere, non sono nemmeno da sottovalutare le qualità del giovane organico dei marchigiani che, nonostante quello che possa dire la classifica, hanno comunque dimostrato di poter dire la loro sul parquet ed essere competitivi. Sarà, dunque, fondamentale per i gialloblu non sottovalutare la sfida e ripartire con la stessa grinta e la stessa intensità con cui avevano chiuso il 2023.

Per prepararci al meglio al match, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il giovane di casa Pierluigi Capasso, che negli anni è diventato un tassello fondamentale nel roster di Coach Valente. Di seguito trovate l’intervista:

Questa settimana si torna finalmente in campo dopo la lunga sosta natalizia. Credi che questi giorni lontani dal campo abbiano giovato alla squadra, permettendo di recuperare un po’ di energie, o possano aver rallentato l’alto ritmo ottenuto con l’ultima importantissima vittoria contro Chieti?

“Sono ottimista riguardo al ritorno in campo dopo la sosta natalizia. Credo che questi giorni di riposo abbiano dato alla squadra l’opportunità di recuperare le energie. La vittoria contro Chieti è stata fondamentale e penso che abbia contribuito a mantenere alta la motivazione e la fiducia. Dobbiamo continuare a mantenere alto il ritmo in maniera tale da ottenere ulteriori successi nelle prossime partite.”

Sabato affronterete la trasferta contro la Sambenedettese Basket, una partita che sulla carta puó sembrare facile, ma assolutamente da non sottovalutare. Rispetto alla partita di andata, in cui eravate riusciti a conquistare i due punti grazie ad uno sprint nel finale, che match credi che sarà? Quali sono i punti di forza degli avversari sui quali prestare maggior attenzione per non avere sorprese?

“La partita contro la Sambenedettese Basket sarà sicuramente impegnativa; non dobbiamo assolutamente sottovalutare la loro giovane ed energica squadra, che ci ha già messo in difficoltà nella partita di andata. I loro punti di forza che dobbiamo tenere d’occhio sono appunto la loro freschezza e l’intensità che portano in campo, che potrebbero metterci in difficoltà. E’ quindi fondamentale affrontare il match con la consapevolezza che non sarà facile, rimanendo concentrati in difesa e cercando di controllare il ritmo della partita. Mantenere la nostra applicazione difensiva e sfruttare le opportunità offensive sarà fondamentale per ottenere un altro risultato positivo contro di loro.”

Questa è la tua terza stagione tra i senior e già dallo scorso anno sei riuscito a ritagliarti degli spazi importanti nelle gerarchie di Coach Valente, così come quest’anno, diventando un elemento fondamentale dell’organico. Quanto senti di essere cestisticamente cresciuto in questi anni tra i grandi? Su quali aspetti credi di dover ancora lavorare per dare un apporto sempre più importante a questa squadra?

“È stato un percorso straordinario per me e sono grato al Coach e ai miei compagni per le opportunità che ho avuto di crescere e contribuire ai successi della squadra in questi tre anni. Cestisticamente sento di essere cresciuto notevolmente, acquisendo maggiore esperienza e maturità in campo. Vorrei continuare a perfezionare la mia abilità nel gestire situazioni di pressione, sia difensiva che offensiva e a essere più efficace nella lettura del gioco.”

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi