C SILVER – Le parole di Riccardo De Santis in vista del decisivo match contro Torre Spes

Mancano ancora 2 partite al termine di questa fase orologio che condurrà il campionato ai tanti agognati playoff, ma già da domenica il destino della Siem Basket Venafro potrebbe essere deciso. La formazione di Coach Valente si prepara, infatti, ad affrontare sul campo di casa la rivale Torre Spes, formazione che si contende il terzo posto in graduatoria proprio con i venafrani.

La vittoria della Siem chiuderebbe definitivamente la questione terzo posto, in quanto, anche in caso di sconfitta nel prossimo turno, i gialloblu si troverebbero in ogni caso davanti ai torresi, grazie al vantaggio negli scontri diretti. I molisani, infatti, sono usciti vincitori da entrambe le partite di regular season, rifilando un cospicuo gap di 19 punti alla formazione di Coach Pizzirani nel match sul parquet del Palapedemontana. Ma si sa, ogni partita è a sé e i precedenti risultati contano poco, soprattutto in una partita come questa in cui la posta in palio è alta per entrambe le squadre.

La sconfitta non precluderebbe matematicamente l’ambito terzo posto alla Siem, ma forse razionalmente si. Per entrambe le squadre, infatti, si prospetta un ultimo turno abbastanza agevole con le ultime della classe. I venafrani saranno protagonisti sul parquet del fanalino di coda Roseto Sharks Academy, mentre i torresi si troveranno di fronte sul parquet di casa la Basket Ball Teramo e dunque, a meno di sorprese, si prevede un facile referto rosa per entrambe le formazioni.

Domenica, quindi, ci aspetta una vera e propria finale per la conquista della miglior posizione in vista dei playoff, in cui entrambe le squadra daranno il 100% per riuscire a conquistarla. Ne è convinto anche il play della Siem Riccardo De Santis, con il quale abbiamo scambiato quattro chiacchiere prima della partita.

Domenica avete conquistato un’altra fondamentale vittoria contro l’Atri basket in vista dei prossimi playoff. L’unica sconfitta che avete incassato durante questa fase orologio è in casa della capolista, con la vittoria sfumata nel finale in una partita che probabilmente meritavate di vincere. Qual è stata la chiave vincente che vi ha portato a raggiungere questo livello di maturità e continuità, rispetto alle prestazioni più altalenanti viste durante la regular season? C’è ancora margine di miglioramento arrivati a questo punto?

“Sicuramente è stato il lavoro in palestra; ci stiamo allenando bene e i risultati si stanno vedendo e soprattutto ci sono e ci devono essere margini di miglioramento per arrivare al meglio ai playoff.”

Domenica avete la possibilità di chiudere definitivamente la questione terzo posto, vincendo in casa contro la Torre Spes. Quali sono le sensazioni in vista del match decisivo?

“Sarà una partita difficile, soprattutto perché anche per loro sono importanti i 2 punti. Noi dobbiamo giocare come sappiamo fare per chiudere subito la pratica terzo posto.”

In base a tutto quello che abbiamo visto fino ad adesso in questo campionato, qual è l’epilogo che meritate? Credi che la vittoria del campionato sia più un sogno o una reale possibilità?

“La classifica dice che siamo terzi, quindi è questa ad oggi la posizione che meritiamo. Poi, però, al termine di queste due partite ci sarà un’altra fase che dirà sicuramente e definitivamente chi è la migliore squadra del campionato. Abbiamo visto sicuramente che possiamo giocarcela con tutti senza problemi. Il campionato lo vincerà la squadra che ha più voglia di vincere e noi in questa fase ad orologio abbiamo dimostrato di averne tanta.”

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi