C SILVER – Uno sguardo al prossimo match con Angelo De Santis

Altro appuntamento casalingo per la Siem Basket Venafro che domenica 19 febbraio sarà impegnata nuovamente sul parquet del Palapedemontana per la terza giornata della fase orologio. A far visita ai venafrani saranno gli abruzzesi della Basket Ball Teramo, che occupano la penultima posizione in classifica con 6 punti conquistati.

Dopo la sofferta vittoria di domenica e la contemporanea vittoria della Torre Spes ai danni dell’Atri Basket, la formazione di Coach Valente è riuscita a riconquiste il terzo posto, riportandosi a pari punti proprio con le due squadre abruzzesi, ma con gli scontri diretti a favore. In caso di vittoria nel prossimo turno, i gialloblu potrebbero avere l’occasione di allungare proprio sugli atriani, impegnati sul difficile campo della capolista Teramo Basket.

La partita che attende invece alla Siem non dovrebbe portare troppi problemi ai venafrani che, in entrambe le partite della regular season, erano riusciti a conquistare una vittoria abbastanza agevole e con largo margine. Come per ogni partita che si rispetti, però, è importante non abbassare la guardia, rimanendo sempre concentrati sul campo e sul match, qualunque sia l’avversario che ci si trovi di fronte.

Dello stesso avviso è il centro molisano Angelo De Santis, con il quale abbiamo scambiato quattro chiacchiere in vista del prossimo match:

Domenica è arrivato un altro referto rosa al fotofinish, dopo l’ennesimo finale di partita infuocato contro l’Antoniana Pescara. Una partita per certi versi simile all’ultima contro Teramo Basket 1960 in cui, dopo aver acquisito un buon vantaggio (+14 nel terzo quarto con Antoniana e +13 all’inizio del quarto periodo con Teramo), vi siete fatti recuperare per poi decidere la partita negli istanti finali. Da cosa credi sia dipeso questo calo di concentrazione?

“La partita di domenica, come le precedenti due, è stata decisa solo nel finale. Credo che il calo di concentrazione sia dipeso dalla consapevolezza di aver messo in sicurezza la partita sul massimo vantaggio. Nella pallacanestro, però, più che in ogni altro sport, sappiamo che la partita non è mai chiusa, nonostante il largo margine. Per questo dobbiamo essere più costanti, mettendo in campo la stessa intensità per tutti i 40 minuti di gioco.”

Domenica vi aspetta un’altra partita in casa contro Basketball Teramo, un match che in teoria non dovrebbe mettervi troppo in difficoltà. Come vi state approcciando alla partita? Che match ti aspetti?

“Per la partita di domenica ci stiamo preparando molto bene in settimana e stiamo correggendo gli errori fatti nelle precedenti partite. Al di là della posizione in classifica, mi aspetto un match combattuto e per questo non dobbiamo prendere troppo sotto gamba gli avversari.”

La vittoria di domenica scorsa e la contemporanea vittoria di Torre Spes sul campo di Atri vi ha permesso di riconquistare il terzo posto, rimettendo le tre squadre tutte a pari punti ma con gli scontri diretti a vostro favore. Al di là di quello che dice la classifica, credi sia quella la posizione che potenzialmente meritate?

“Credo che la terza posizione non rispecchi ciò che realmente meritiamo. Abbiamo dimostrato di poter competere contro la capolista, nonostante il bagaglio d’esperienze del nostro roster sia sicuramente inferiore a quella che ha Teramo Basket 1960.”

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi