C GOLD – I gialloblù battono anche Caserta

BASKET VENAFRO – NEW CASERTA BASKET 85-77

BASKET VENAFRO: Cocozza 8, Pignalosa 25, Montanaro 3, Pirozzi 1, Minchella 1, Pesic 23, Romanelli 6, Santoro 3, Barreiro 15, Bandera, Capocci, De Santis.

.

NEW CASERTA BASKET: Pianese, Piazza 9, Brillante 8, Lucci 15, Sabellico 7, Bellofiore 7, Avolio 2, Carrichiello 18, Marchese, Diaz 9, Aldi 2, Dodaro.

.

Non una grande partita quella andata di scena nei primi 20 minuti, al Pedemontana, tra la Basket Venafro e New Caserta Basket. Un match per lo più statico, fiacco e molle, in cui la squadra di casa ha faticato a trovare soluzioni semplici, sia nel pitturato che dalla distanza. Dall’altra parte, una formazione che ha trovato nel tiro dell’arco il suo asso nella manica: cinque le bombe da 3 nel solo primo quarto, 12 quelle totali.
La box-and-one ha privato di idee i padroni di casa, che hanno avuto bisogno di tornare negli spogliatoi per riorganizzare il piano partita.
Coach Valente, al riposo lungo, ha dato le indicazioni necessarie per poter mettere in difficoltà i campani. La seconda metà di gioco è stata, in effetti, tutta un’altra partita. Complice anche un po’ di verve ritrovata. I giochi piccolo-lungo hanno aperto gli spazi di cui i gialloblù avevano bisogno per poter concretizzare le scelte offensive.

Il mini parziale di 24-14 del terzo quarto ha orientato definitivamente la partita verso la vittoria dei venafrani.
Buona la prestazione di Cocozza, che ha messo in campo, nel momento decisivo, quella grinta e quella determinazione che erano mancate alla squadra nei primi venti minuti.
Pignalosa, Barreiro e Pesic tutti in doppia cifra, rispettivamente a quota 25, 15 e 23 punti. Ma fondamentale è stato anche il supporto dell’under Romanelli, che si è fatto trovare pronto da coach Valente quando Barreiro è stato costretto in panchina da una botta rimediata al ginocchio.
Segnali più che positivi per lo staff venafrano se si considerano gli ultimi 20 minuti di gioco. Quando la squadra viaggia insieme e riesce a sfruttare le potenzialità di ogni singolo giocatore, i risultati non tardano ad arrivare.
Si apre adesso un’altra settimana di lavoro in vista di un match ostico come quello di Maddaloni, contro una squadra in fiducia che ieri è riuscita a superare Avellino in casa propria.
I festeggiamenti per la seconda vittoria stagionale sono già finiti, da domani si torna al lavoro per preparare la trasferta di sabato prossimo.

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi