C GOLD – Grande esordio e vittoria nel derby per i gialloblù

BASKET VENAFRO – IL GLOBO ISERNIA 70-67

TABELLINO
BASKET VENAFRO: Pesic 24, Pignalosa 19, Minchella 3, Barreiro 14, Cocozza 3, Casapenta 3, Montanaro, De Santis, Pirozzi, Romanelli 4, Santoro ne, Capocci ne

IL GLOBO ISERNIA: Lebo 13, Assui 5, Triggiani 21, Tonchev 8, Zhgenti 10, Vozza, Brescia ne, El Hadji Fallou 4, Manisi ne, Petronella 2.

Si parte subito col piede sull’acceleratore al Pedemontana. La prima di campionato è già derby e il clima ai lati del parquet è di quelli da big match. Secondo i rumors estivi, Il Globo Isernia è una delle formazioni più attrezzate del campionato e la pre-season ha dimostrato che c’è molto potenziale negli uomini di coach Barbuto. Ma al Pedemontana di Venafro, i pentri arrivano senza Orefice e senza un’identità ben precisa in attacco. La squadra è molto fisica e lo si vede subito. Ma i venafrani tengono botta e lo fanno splendidamente per quasi tutta la durata del match. La difesa forte su Lebo, uno degli elementi più temuti alla vigilia, e la presenza a rimbalzo (la gara si chiude con 38 rimbalzi per i gialloblù contro i 28 della squadra ospite) consentono ai padroni di casa di limitare le opzioni offensive degli avversari e di far male nella metà campo d’attacco.

Gli uomini di coach Valente chiudono in vantaggio il primo quarto (21-15), con Pignalosa già in doppia cifra (10 punti per lui, 9 per Barreiro e 8 per Pesic), e continuano a macinare punti anche nelle frazioni di gioco successive. Nel terzo quarto, il gap tra le due squadre arriva anche a 22 punti di distacco, con i gialloblù trascinati dai senior. Pignalosa esordisce in ottima forma (per lui 19 punti, 7 rimbalzi, 2 assist e 1 stoppata), ma anche gli altri due acquisti dell’estate ben figurano in questa prima di campionato: Barreiro lotta su tutti i rimbalzi e chiude infatti con una doppia-doppia (14 punti e 12 rimbalzi) e Pesic finisce la partita come top scorer a quota 24.
Buono l’impatto anche degli under, tra cui i più utilizzati sono Casapenta, Pirozzi e Romanelli, che in otto minuti fa 2/2 dal campo.

I problemi, per la squadra di coach Valente, arrivano nell’ultima frazione di gioco. I ritmi dei padroni di casa si allentano, mentre la squadra ospite ricarica il motore e mette la testa avanti. Lo sprint degli isernini dura circa sette minuti, ma tanto basta per mettere in serio pericolo il punteggio sul tabellone. Dal -22 gli ospiti si portano fino al -3 a nove secondi dalla fine, con la palla della pareggio tra le mani. Fortunatamente, gli uomini di Barbuto falliscono l’ultimo tiro e la sirena chiude i giochi sul 70-67 per i padroni di casa.

Per coach Valente ci sarà da lavorare ancora su vari aspetti, sia offensivi che difensivi. Il calo di attenzione del quarto periodo spaventa, perché ha concesso troppo agli avversari. Ma, nel complesso, lo staff gialloblù può ritenersi soddisfatto della prestazione e della tenuta della squadra, che fa un’ottima figura con una delle formazioni alla vigilia più temute del campionato.

Il prossimo appuntamento è fissato a domenica prossima contro Bellizzi. Sarà un’altra partita dura e dispendiosa sul piano fisico. Bellizzi ha ceduto sul parquet dell’Irpinia di soli due punti (59-57), per cui nella prossima giornata cercheranno con tutte le forze la prima vittoria stagionale.

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi