C Silver – Vittoria di carattere con la terza della lista

BASKET VENAFRO: Minchella 28, Cocozza 3, Tamburrini 21, Coppola ne, Capocci, Carcillo 3, Casapenta, Liburdi 16, Santoro ne, De Santis 5, Romanelli, Bandera ne.
PROMOBASKET MARIGLIANO: Cuomo 8, Salzillo 13, Di Lorenzo 10, Rizzotto 15, Mandarino 15, Barrella 5, Gannella 5, De Riggi ne, Spiezia 1, Esposito ne, Diaz 2, Barrella ne.

Che sarebbe stata una partita complicata gli addetti ai lavori lo sapevano già alla vigilia. Ma che potesse essere una vittoria tutto sommato nelle nostre corde lo si è capito immediatamente dopo la palla a due. La box-and-one su Salzillo e il primo parziale di 8-0 hanno messo in difficoltà coach Persico, che si è ritrovato a dover spronare i suoi per entrare in partita. Il match si è fatto nervoso sin da subito. I campani sono riusciti a passare per la prima volta in vantaggio solo nel secondo periodo, ma i padroni di casa sono stati in grado di ribaltare in più di un’occasione l’inerzia del match.
Del clima caldo che si è respirato al Pedemontana il primo a farne le spese è stato Liburdi, che è uscito per cinque falli all’inizio del terzo quarto privando la squadra del vantaggio fisico nel pitturato. A mantenere i nervi saldi è stato invece capitan Minchella, protagonista di una prestazione di pura sostanza (28 punti col 60% da 3, 8 rimbalzi, 4 palle recuperate, 6 falli subiti e la stoppata decisiva nel finale) che ha consentito ai gialloblù di recuperare anche il gap di -7 e restare con gli artigli conficcati nella partita fino ai minuti finali. Minuti in cui la tensione è arrivata alle stelle ed è esplosa sulla tripla realizzata da Carcillo (74-74) a quarantasette secondi dalla sirena. Il fallo subito da Tamburrini ha portato il numero 5 venafrano a chiuderla dalla linea del tiro libero sul punteggio 76-74. L’azione finale disegnata da coach Persico negli ultimi secondi a disposizione di Marigliano per strappare il match agli avversari, si è infranta contro la difesa dei padroni di casa e la stoppata di Minchella che ha chiuso definitivamente i giochi.
Una vittoria forse inattesa per molti, contro un’avversaria che occupa le prime postazioni della lista. I due punti segnano per coach Valente il sorpasso di Saviano (sconfitta nella gara interna con Forio Basket) e proiettano i molisani in una situazione classifica molto più favorevole rispetto a qualche giornata fa.
Decisivo diventa, a questo punto, il match esterno di domenica prossima contro Parete, che potrebbe segnare effettivamente l’inizio di un altro campionato per la Basket Venafro.

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi