C Silver: Caserta si conferma la formazione da battere

NEW BASKET CASERTA: Johnson 24, Riccio 16, Ventrone 13, Mastroianni 3, Angelino 2, Garofalo 15, Piscitelli 4, Mihalich 16, Bellofiore 3, D’Aiello, Aldi.

BASKET VENAFRO: Liburdi 22, Capocci 6, Tamburrini 5, Casapenta 2, Minchella 7, Santoro, Cocozza 2, De Santis, Romanelli 5, Bandera, Coppola ne, Carcillo 3.
.
Dura solo tre minuti il dominio dei gialloblù sul campo di Caserta. Gli starting five di coach Valente danno inizio ai giochi piazzando un parziale di 5-0 senza che i padroni di casa trovino la via del canestro. Ma l’illusione dura poco. Al ritorno dal time out, infatti, la capolista mette subito in chiaro le cose e ribalta completamente il risultato sul tabellone con un controparziale di 16-0 (16-5).
I venafrani restano però in vita per gran parte del primo tempo, trascinati da capitan Minchella che arpiona rimbalzi d’attacco fondamentali per rimanere in partita, dall’energia di Casapenta e da Liburdi che in post-basso riesce a mandare la palla nella retina. In più di un’occasione il gap si riduce ad una sola cifra di svantaggio, fino a toccare il -6 che sarà la distanza minima tra le due formazioni per tutto il prosieguo del match. Al riposo lungo si va sul 38-29, vincendo il quarto (17-20).
Ma nei primi minuti della ripresa si chiude definitivamente la partita: i casertani mettono a segno un parziale di 9-0 in meno di quattro minuti, dopodiché i giochi sono chiusi. I gialloblù riescono a totalizzare solo 10 punti nel terzo periodo, 6 dei quali dalla lunetta, mentre sul fronte di casa dilagano fino a sfiorare il +30 di vantaggio.
Coach Valente ne approfitta per dare minuti in più alle seconde linee e tenere a riposo un Tamburrini non al top della forma fisica. Alla fine Caserta chiude sul +44 (96-52) e si conferma come la formazione ancora da battere nel campionato.
I venafrani tornano a casa a secco di punti, ma non troppo sorpresi. Fare risultato sul campo della capolista non era una speranza nella quale la formazione molisana di crogiolava. Il turno di riposo della settimana prossima sarà invece fondamentale per fare il punto della situazione e recuperare la forma fisica di Tamburrini per il rush finale del girone di ritorno.

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi