C Silver – Contro Portici il Venafro non convince

BASKET VENAFRO: Bandera, Capocci 4, Carcillo 8, Casapenta 7, Coppola 11, De Santis 10, Minchella 29, Montanaro 6, Santoro 2.

SPORTING PORTICI: Ancieschi 8, Caldiero 9, Celotto, Cucciolla, Del Prete 2, Gaudino 14, La Pasta 7, Minervini 5, Minieri 7, Mondola 6, Nocerino 27, Vecchione 11

 

Ieri è arrivata un’altra sconfitta per la Basket Venafro (77-96), che al Pedemontana ha ospitato lo Sporting Portici, ancora a secco di vittorie. Abbiamo commentato la partita col coach Francesco Valente, scontento della prestazione della sua squadra.

Coach, era uno scontro così proibitivo da pronostico?
No, affatto. Non conoscevamo bene i nostri avversari. Ciononostante, è bastato il primo quarto per capire che avevamo davanti una formazione perfettamente nelle nostre corde. La partita era abbordabile, Portici una squadra da battere assolutamente in casa nostra. Subire un gap di oltre trenta punti durante il match è stato molto frustrante in una partita che si poteva e si doveva vincere in casa per mantenere il fattore campo.

Allora cosa è successo? Che partita ti è sembrata?
Sono estremamente insoddisfatto della prestazione di tutta la squadra, nessun escluso. Questa settimana, ma anche nelle precedenti, abbiamo lavorato molto su alcuni aspetti offensivi e difensivi estremamente semplici che sin dall’inizio non abbiamo saputo mettere in pratica.
A ciò si aggiunga una totale incapacità di reagire sia tecnicamente che emotivamente quando la partita non va nel senso che vogliamo. Bisogna trovare gli strumenti tecnici giusti per reagire quando le cose vanno male e se questi ultimi non si trovano, bisogna mettere in campo l’agonismo e l’orgoglio. Questo può e deve essere fatto a prescindere dalla giovane età della squadra, questa nostra caratteristica non può diventare un alibi.
L’aver vinto il quarto quarto (23-15) non è sufficiente a cancellare la pessima figura che abbiamo fatto.
Che cosa dobbiamo aspettarci dalle prossime partite?
Da calendario abbiamo due belle sfide, con Saviano e con Caserta prima del turno di riposo. Fare punti nelle prossime settimane sarà complicato, ma mi aspetto una reazione d’orgoglio dei ragazzi dopo le due sberle di Benevento e Portici. Sono sicuro che i ragazzi capiranno che le partite si iniziano a vincere il martedi e che lavoreremo ancora più duramente in settimana.

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi