U20 – Finalmente è arrivata!

Campionato Promozione Regionale

1ª giornata di  Ritorno  ( prima Fase )

Basket Venafro U 20 – Fortitudo Aesernia   55-48

Parziali 16/9 – 35/30 – 45/40

BASKET VENAFRO U 20: Mascio 2, Di Vito 4, Cancelli 14, Cotugno 1, Bandera  9, Mastrantuono 8, Potena 17, Capasso Barbato. Allenatore:  Boianelli V.

 

Fortitudo Aesernia:  Macchiarella, Di Baggio, Pirraglia , Sferra S. 5 , Mainella, Scarselli 2, Di Cio 6, Arcaro 8, Sferra A. 18, Altopiedi 2, Cianchetta 4;  Allenatore: Bernardo

 

Note:
Arbitro:  Palazzo, Di Bernardo

 

A tarda ora, in un Palapedementona che si sta rifacendo il look, iniziando dal cappotto (termico, ndr), c’è in palio un primato che nessuno dei due vuole, il cucchiaio di legno, premio che nel mondo del rugby è assegnato alla squadra ultima arrivata.

Le due squadre rispettivamente allenate dai coach Boianelli e Bernardo, la prima formata da giovani locali, mentre per gli ospiti  di Isernia è un mix di giovani e adulti, oltretutto è l’ennesimo derby di questo campionato.

Dopo le operazioni iniziali, gli arbitri, con la palla a due, danno il via al confronto.

L’inizio è di studio, ma a rompere gli indugi è Di Cio per gli ospiti, ma gli risponde Cancelli che con un uno su due dalla lunetta e un piazzato porta in vantaggio la sua squadra. Vantaggio che rimarrà per tutta la partita, anche perché Potena poco dopo allunga ancora di più il divario, con due esecuzioni e un libero aggiuntivo per fallo subito sulle seconda segnatura. I due segneranno 13 dei 16 punti di questo parziale. Cianchetta e Sferra S. cercano di non far fuggire gli avversari, ma una nuova segnatura e una tripla di Potena respingono dietro i pentri.

Il primo quarto si chiude con una segnatura di Mascio per i venafrani e una nuova segnatura di Sferra S.

Il motivo conduttore di tutta la partita è l’effetto elastico del punteggio, con i locali che lo gestiscono ed ad ogni tentativo di riaggancio degli ospiti, hanno le forze per rimandare al mittente i tentativi.

Il secondo quarto sarà la frazione di gioco che oseremo definire più scoppiettante nella quale Sferra A., top scorrer della serata, sarà la vera spina nel fianco per la compagine di coach Boianelli, segnerà 10 dei suoi 18 punti totali. I giovani venafrani, perderanno seppur di  poco la frazione, con quasi tutti i componenti della squadra a referto.

Dopo il riposo si è assistito al quarto più equilibrato, che però inizia con il solito Sferra A. che infligge un quattro a zero che fa venire un brivido che scorre sulla schiena dei presenti. Gli risponde Mastrantuono, fino a questo momento poco efficiente, che finalmente riesce a realizzare, prima con un appoggio a tabella e poi una tripla. Il tempo scorre e nulla cambia nella differenza punti, alla fine del quarto il tabellone segna 45/40 a favore dei locali.

Ultimo quarto è quello dove il nostro  capitano, Bandera, si scatena e non vuol lasciare la vittoria alla squadra avversaria. E’ lui che subisce falli, va a canestro, costringe l’avversario ad un antisportivo. Va a canestro anche Di Vito e dalla lunetta realizzando però al cinquanta per cento delle possibilità, Cotugno. Dall’altra parte da sottolineare la bella ed appluditissima realizzazione di Scarselli, seguito da Arcaro e Di Cio che chiuderà il match ma con la vittoria ai giovani di coach Boianelli.

Le vittorie sono belle, come alle volte sono molto amare le sconfitte ma in questo caso è bello sottolineare e complimentarsi con tutti i protagonisti della serata per il clima sereno, festante che si è visto sia prima, che durante, che dopo la partita.

Concludendo volevamo salutare e dare il bentornato a degli amici rivisti sugli spalti che dopo un periodo di assenza sono tornati in palestra e fra un po’ torneranno ad allenarsi.
Ufficio Stampa Basket Venafro

www.basketvenafro.it

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi