U13: esordio con vittoria!

Campionato molisano U13

Castel di Sangro – Basket Venafro

31-42

BASKET CASTEL DI SANGRO: Melaragno 2, Di Tomasso, Di Gregorio 12, Capanna 2, Pallotta Mattia 2, Giuliano, Rossi, Pallotto, Pallotta M 6, Cercone, Cianfiocca 7

BASKET VENAFRO: Di Meo 2, Cimorelli, Iannarelli 3, Pangrazio 7, Santoro, Melone, Iuliano 12, Tombolini 2, Scognamiglio 16

 

imageSi tinge di rosa la prima stagionale dei ragazzi dell’u13 guidati da coach Annamaria Cimorelli.
Una vittoria che arriva da Castel di Sangro, l’unica abruzzese aggregata al campionato molisano.
Una partita dal sapore particolare, la prima gara ufficiale per i ragazzi scesi in campo.
imageI giovani venafrani partono col piede giusto ed è un canestro di Scognamiglio a sciogliere l’emozione visibile sui volti di tutti i protagonisti.
Sembra un match semplice da archiviare per i viaggianti, aggressivi in difesa, coraggiosi sotto canestro, ma i padroni di casa non demordono e nella seconda metà di gioco, forti di una maggiore resistenza fisica, accorciano le distanze e tentano di riprendersi la partita.
Di Gregorio sembra inarrestabile (12 punti di cui 6 dalla linea dei tre punti), mentre i venafrani iniziano a mostrare segni di stanchezza.image
L’inerzia della partita però non cambia, i locali non riescono ad andare a segno con la difesa schierata e, dall’altra parte, Iuliano concretizza i contropiedi che decidono le sorti del match.
31-42 è il risultato finale che sancisce la prima vittoria per i ragazzi di coach Cimorelli.
Un gruppo molto eterogeneo, di ragazzini che si sono avvicinati alla pallacanestro da poco e di elementi che solo quest’anno hanno tenuto per la prima volta in mano la palla a spicchi.
Una prova senza dubbio soddisfacente, che ha visto Scognamiglio top scorer con 16 punti dal campo, seguito da un indomabile Iuliano a quota 12.
Buona anche la gara di capitan Pangrazio (7 punti), che ha messo in moto i contropiedi vincenti dei Venafrani, e fondamentale il supporto difensivo di Santoro e Iannarelli.
Vanno a segno anche Di Meo e Tombolini con due punti ciascuno, mentre le new entry Melone e Cimorelli dovranno aspettare ancora un po’ per il tanto atteso “primo canestro”.
Partite come queste, in campionati giovanili che non sempre godono dell’attenzione necessaria da parte di chi di dovere, sono quelle che ti riconciliano con la pallacanestro, partite in cui vincere e segnare è importante, ma uscire dal campo sudati e col sorriso sulle labbra lo è ancora di più.

 

image

 

Ufficio stampa Basket Venafro

 

 

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi