Vittoria della Basket Venafro

Campionato Promozione Regionale


1
ª giornata di  Andata  ( prima Fase )

Munchies Basket Venafro  – Basket Venafro U 20 – 58/55


Parziali 14/6 – 25/24 – 39/44

 

Munchies Basket Venafro:  Cosenza 9, Mascio A. 6, Russo 5, Zullo 2, Migliarino 15, Valente 10, Capaldi, Minchella R., Di Lauro n.e., Crisci 11,  Allenatore: Valente F.
BASKET VENAFRO U 20: Mascio n.e., Di Vito, Cancelli 13, Cotugno , Di Lauro A. 17, Bandera 2, Fusco 2, Capuano 7,Pitocco n.e., Mastrantuono 14, Capasso Barbato, Potena. Allenatore: Boianelli

Note:  Fallo tecnico alla panchina Basket Venafro U20
Arbitro:  Di Bernardo, Zampini ( Campobasso )

 

 

12185086_158897697796705_3718958361463486057_oQuale mano fatata ha estratto dal suo cilindro una prima del campionato molisano di promozione del genere, dove si vanno a confrontare due squadre della stessa società.

Definire e raccontare una partita del genere è molto difficile.

E’ un derby in casa Basket Venafro, ma non lo è perchè in fondo è una partita fra amici, fra allenatori e allenati, dove gli sfotto’ fra “senatori” e “ragazzini” la fanno da padrona fin dal momento dell’uscita del calendario, una partita nella stessa squadra, nella stessa famiglia in cui ci si divide solo per 40 minuti.

I bookmakers locali nella settimana danno vincenti i senatori della Munchies Basket Venafro ponendo le quote vincita molto bassa, ma la partita avrà un andamento del tutto inaspettato e imprevisto fino alla fine.

L’ora è giunta, è il momento di lasciar da parte le parole e dare spazio alla sfida.

Valente, coach giocatore della Munchies BkV, fa le sue scelte e schiera sul parket Capitan Russo, il play Mascio A., il leggiadro Cosenza, the king Migliarino e il lungo Crisci, di fronte coach Boianelli si affida alla esperienza, scegliendo i più “grandi” dei suoi ragazzi e cioè: Capitan Bandera, Cotugno, Fusco, il lungo Mastrantuono e il gradito ritorno dopo un anno di fermo di Alessandro Di Lauro.

I primi minuti come si poteva immaginare sono di studio e di errori reciproci nelle conclusioni. Ci vuole poco però perché la partita si infiammi, infatti sono i ragazzi dell’U20 a rompere gli indugi andando in vantaggio con Di Lauro ma poco dopo un fallo subito dal play Mascio che lo porta in lunetta dove infila il primo ma sbaglia il secondo, l’attento Crisci fa suo il conseguente rimbalzo e lo fa diventare un assist per Cosenza che realizza dai 6,75. Di Lauro pareggia subito i conti, ma l’ispirato Crisci, mina vagante del pitturato, riallunga. Dopo 5 minuti dalla palla a due inizia il valzer delle sostituzioni, Valente entra ed esce capitan Russo, al quale risponde Boianelli che fa entrare il play Cancelli e Capuano, facendo uscire capitan Bandera e Cotugno. Lo stesso Boianelli chiede ai suoi di pressare gli avversari sin da quando inizia l’azione, ma è un’azione suicida perché permette agli uomini di Valente di allungare e infliggere un parziale di 8/0 portando il parziale sul 14/4 per i padroni di casa, solo Cancelli a pochi secondi dalla prima sirena fissa il primo parziale sul 14/6.

905579_158897784463363_6204167892499979586_oGli arbitri consegnano la palla per ridare inizio al match. Passa poco e Migliarino lanciato solo a canestro riesce a sbagliare un facile appoggio, gli risponde Fusco non imitandolo che accorcia le distanze e Cancelli che però pesta con la punta del piede sulla linea lontana e non fa segnare un punto in più alla sua squadra. Lo stesso Cancelli continua il breack dei ragazzi dell’U20, seguito da Capuano. Solo Zullo riesce a spezzare questo ritmo, siamo sul 16/14 quando Mastrantuono subisce fallo che lo porta in lunetta dove realizza le sue due possibilità che fa pareggiare i conti. Nella seguente azione Migliarino si riscatta dall’errore iniziale e realizza un bel canestro e subisce fallo che lo porta in lunetta dove realizza. Allunga ancora di più il divario Crisci. Siamo circa a metà del secondo quarto quando un ispirato Capuano riesce a pareggiare  sul 23/23 prima con un canestro da sotto e poi con una magnifica tripla. Il quarto si conclude con Di Lauro che segna un 1/2 dalla lunetta e Migliarino che concretizza un assist di Mascio.

Si va al riposo lungo sul 25/24.

Ambedue sfruttano al massimo il tempo di riposo uscendo dagli spogliatoi se non dopo essere chiamati ripetutamente dagli attenti arbitri.

Pronti via e una tripla di Di Lauro porta per la prima volta avanti i ragazzi di Boianelli, ma pochi secondi e Migliarino pareggia e una fantastica tripla di capitan Russo riportano avanti gli uomini di Valente. La vena ispiratrice dei ragazzi di coach Boianelli non è finita, infatti Mastrantuono prima segna dalla media distanza poi realizza il suo 100% dalla linea della carità per un fallo subito ed ancora un superlativo reverse di Di Lauro porta al +3 la sua squadra. Il piccolo distacco viene riassorbito nel giro di un minuto dai “senatori” anzi un canestro di Migliarino riporta avanti i suoi. La partita è piacevole fatta di batti e ribatti.12195026_158897607796714_1619950032789735699_o

12045492_158897027796772_6816990288896392003_oIn una ripetuta azione di attacco capitan Bandera ripareggia i conti e il play Cancelli infila una bomba e poco dopo segna altri due punti dalla media seguito da Mastrantuono, portando il punteggio del 3/4 sul 39/44 per i più giovani venafrani.

Ultimo quarto, quello decisivo. Se da una parte gli uomini di Valente cercano di riprendere gli avversari con realizzazioni anche parziali dalla linea della carità prima Mastrantuono e poi Di Lauro ed ancora Cancelli riescono ad allungare con il divario massimo di un +7. Siamo a poco più di 5 minuti dal termine e Di Lauro è costretto in panca a causa di crampi. Valente e compagni si ricompattano e cominciano a recuperare il divario. A 4 minuti viene fischiato tecnico alla panchina a Boianelli per proteste. Gli uomini di Valente sono inclementi e infliggono in questo frangente un pesante breack di 11/0 che li riporta sul parziale di 54/50. Migliarino su tutti realizza i punti decisivi. L’ultimo minuto, quello decisivo, quando si è sul punteggio di 56/52, un rientrante Di Lauro centra un’altra tripla che porta il tabellone luminoso a segnare 56/55. I falli sistematici dei ragazzi di coach Boianelli fanno allungare ed aumentare ancor di più il pathos. A 0:14 dalla sirena finale, dopo un time out voluto dal coach dei giovani, Capuano ha la palla del sorpasso ma la sbaglia. Altro fallo su Valente che va in lunetta e realizza portando ad un 100% la sua percentuale realizzativa e sul 58% di squadra su quel fondamentale e fissando il punteggio finale sul 58/55.

Chiudono in doppia cifra da una parte Migliarino, Valente e Crisci, dall’altra Cancelli, Mastrantuono e top scorrer della serata Di Lauro.

Il bello di questa partita è che in ogni caso ha vinto la basket  Venafro, anche se i bookmakers per un attimo hanno tremato…

Ufficio Stampa Basket Venafro

www.basketvenafro.it

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi