Dynamic Venafro, non riesce il bis

contesaPLANET BASKET CATANZARO- ROMANO GROUP VENAFRO

83-72

 

Parziali: 18-18, 41-37, 60-57, 83-72

PLANET BASKET CATANZARO: Fratto n.e., Carpanzano 13, Battaglia 18,Naso 10, Ippolito, Zofrea, Scuderi Andrea 13, Sereni 4, Morici 7, Scuderi Alessandro n.e. Fall: 18  Coach: Tunno Fabrizio.

ROMANO GROUP VENAFRO: Corral 10, Montanaro, Moretti 5, Minchella 2, Ferraro 5, Tamburrini 6, Cardarelli 7, Lovatti 23, Petrazzuoli 13, Scafaro 1  Coach: Arturo Mascio

Torna con i piedi sulla terra la Romano Group Dynamic Venafro che a Catanzaro offre una prestazione meno brillante rispetto alla gara interna contro Pescara nel turno precedente. I padroni di casa riescono a tamponare tutte le fasi offensive del team molisano, riuscendo ad imporsi per 83-75, conducendo per l’intero match tranne che per le battute iniziale. Coach Mascio ha tutti gli effettivi arruolati, chiudendo il roster con gli under Montanaro e un sempre più “furetto” Cardarelli. Venafro riesce nelle prime fasi di gioco ad impostare il ritmo alla partita partendo forte con due tiri dall’arco di Ferraro e Patrazzuoli che spaccano in due la difesa dei calabresi, concentrati sulla marcatura di Corral. Ma è un fuoco di paglia. Coach Tunno rivede le posizioni dei suoi che man mano riescono a prendere le misure ai viaggianti. Primo quarto che si chiude in parità sul 18 pari. I locali cercano di creare il divario nel punteggio nel secondo quarto, riuscendo parzialmente, con un super Yande Fall, che oscura il totem argentino Corral, apparso molto in ombra in questa partita. Al riposo lungo Catanzaro conduce con uno scarto di soli quattro punti sulla squadra ospite. Vantaggio che pian piano si allunga fino ad arrivare al +13 durante il terzo quarto. Venafro tenta una reazione veemente con pressione a tutto campo che produce una rimonta che porterà le formazioni a giocarsi il quarto decisivo con sole tre lunghezze di vantaggio per i padroni di casa. Purtroppo in casa Venafro gravano i quattro falli di Petrazzuoli, che costringono la guardia molisana a guardare quasi l’intero terzo quarto dalla panchina. Appena rientrato in campo per il quarto decisivo, Petrazzuoli infila la bomba del meno 3, dopo un ulteriore vantaggio dei locali;  subito dopo gli viene fischiato il quinto fallo che significa fine della partita per lui. Catanzaro aumenta il vantaggio, che a cinque giri di lancette dal termine si protrae fino al +10. Il giovane Enzo Cardarelli mette a segno 7 punti consecutivi che tampona il margine di scarto nel punteggio, ma al team di patron Di Giovanni non riesce l’aggancio e i ragazzi devono abbassare la testa ai vari contropiedi di Naso&Company, che chiudono la partita sul punteggio di 83-72. Ad una settimana esatta dal tanto atteso derby contro Isernia (vittoriosa su Taranto ndr), arriva un referto giallo che si spera non abbatta il morale dei ragazzi della Romano Group. Una settimana delicata in cui si dovrà lavorare molto sia sull’aspetto fisico che su quello mentale. Usciti dalla trasferta di Catanzaro malconci Corral, Lovatti, Petrazzuoli e Moretti. Top scorer per Venafro il play Fabio Lovatti con 23 punti, seguito da Petrazzuoli con 13. Come dicevamo prima, in ombra per tutta la partita Corral. Il derby tutto molisano della prossima settimana sarà importante per verificare la reazione mentale dei ragazzi sul campo alla sconfitta subito al Palagiovino di Catanzaro, in modo da riprendere da subito il cammino delle vittorie. Appuntamento dunque per domenica 7 dicembre, ore 18:00 al Pedemontana di Venafro.

 

Salvatore Riccio

Ufficio Stampa Dynamic Basket Venafro

Attachment

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi